Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 103

Il corredo, modernizzato ma resta sempre di moda

31 Gennaio 2013

Il corredo, modernizzato ma resta sempre di moda

Tenue e prezioso o allegro e vivace, dai ricami eleganti o con effetti grafici decisamente più moderni: il corredo di nozze, un tempo oggetto di lunghi preparativi, si è modernizzato ma non è affatto passato di moda, anzi, si adatta ai tempi che cambiano e fornisce alla coppia di sposi l’abc della biancheria necessaria per la nuova casa.
Un tempo il corredo della sposa doveva essere composto secondo multipli di 12: 12 lenzuola doppie in lino e ricamate, 12 asciugamani più 6 per gli ospiti, 12 tovaglie, ecc. Il corredo tendeva quindi ad una certa “esagerazione”. Non prevedeva solo, però, biancheria per la casa, ma anche quella personale della sposa: camicie da notte, lingerie, fazzoletti ricamati, ad esempio. Alcuni di questi elementi, soprattutto in tali quantità, non sono oggi strettamente necessari. Il corredo si adatta ai tempi che cambiano, agli stili di vita moderni e si compone quindi di elementi utili alla coppia di sposini. Una volta per comporre un buon corredo ci volevano anni e solitamente spettava alla famiglia della sposa pensarci; nel tempo l’usanza si è andata un po’ perdendo; oggi è la coppia a scegliere direttamente insieme la biancheria necessaria per entrambi e per la casa, a seconda delle tendenze e dei gusti personali, al fine di impreziosire il proprio ambiente domestico di tessuti, accessori e orpelli, che possano soprattutto durare il più a lungo possibile.
Ancora oggi infatti la biancheria per la casa è certamente un elemento che di preferenza non manca mai nel corredo. Per averne uno completo è fondamentale non omettere: un piumone invernale, un trapuntino leggero, una coperta di lana e un copriletto di piquet o di seta; varie parure di lenzuola, di cui almeno una in lino o in seta. Coperte e tovaglie (sia da giorno che per le occasioni importanti) sono elementi immancabili. Per le salviette, abbondare è l’ideale: di asciugamani grandi e piccoli, salviettoni e accappatoi, è meglio avere più cambi, poiché con l’uso quotidiano si usurano in fretta. Sono entrate di diritto nel moderno corredo le tovagliette all’americana e i canavacci da usare in cucina.
A colori o tinta unita, tradizionale o di tendenza, in cotone o in tessuto prezioso, l’arredo di casa va scelto senza allontanarsi troppo dallo stile personale. Da colori e fantasie vivaci alle classiche lenzuola bianche ricamate a macchina, i tessuti più belli rimangono la canapa, il lino, il picchè in tinta unita, il tricot di cotone bianco, le cotonine provenzali. Il corredo è oggi declinabile secondo proprio gusto ed esigenze: i negozi di biancheria offrono una gamma di articoli capace di soddisfare ogni tipo di richiesta. Ciò che conta è non rinunciare alla qualità, visto che il corredo deve durare il più a lungo possibile.

Condividi

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Annulla Invio del commento in corso...