Integratori, utili per il benessere

17 Gennaio 2013

Integratori, utili per il benessere

Un italiano su tre usa gli integratori: lo sportivo che vuole ridurre la fatica o potenziare la performance, lo studente che desidera migliorare la memoria, i salutisti che cercano di prevenire le malattie stagionali per sé o per i loro bambini o, ancora, chi spera di di dimagrire o di rallentare il decadimento fisico ed estetico dovuto all’età. Risultato: il 32% degli italiani dichiara di assumerli abitualmente e il 62% da oltre due anni, secondo una recente ricerca realizzata da Ac Nielsen per FederSalus, la Federazione dei produttori di prodotti salutistici. Ai primi posti nelle vendite ci sono i fermenti lattici, i multivitaminici e i dimagranti. Gli intergatori non devono mai sostituire gli alimenti - in particolare la frutta e la verdura che dovremmo mangiare almeno 5 volte al giorno - ma se opportunamente e razionalmente utilizzati con il parere del medico o del nutrizionista - svolgono un ruolo attivo nel favorire il benessere individuale e ridurre il rischio di malattie.
In un recente convegno organizzato da FederSalus Andrea Poli, direttore scientifico Nutrition Foundation of Italy, ha spiegato in modo scientifico l'utilità di assumere integratori anche quando la dieta è già ricca e variata. L'allungamento della vita umana osservato a partire dal 1900, che ha portato la speranza di vita media alla nascita da 50 ad 80 anni, ha creato infatti un conflitto di grande rilevanza tra i meccanismi di funzionamento del nostro organismo ed il nostro desiderio di vivere a lungo ed in buona salute. Le malattie degenerative tipiche dell'età adulta ed avanzata (ed i loro fattori di rischio) ci trovano infatti ben "poco preparati" dal punto di vista biologico, per motivi di varia natura. Come conseguenza di ciò, l'incidenza di alcune patologie, come le malattie cardiovascolari, è crescente nelle società evolute come la nostra. Anche per questo motivo dunque la nostra biologia può aver bisogno di sostanze bioattive in quantità non reperibili con un'alimentazione ordinaria, ma raggiungibili mediante integrazioni intelligenti e mirate.

Condividi

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Annulla Invio del commento in corso...